Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

Casa&Bottega #1 | STØV - Fuori Torino, dentro Nord Europa.

Torino, Docks Dora. Una scala che scende fra i muri di ruvidi mattoni vecchi di un secolo. L’odore che ci accoglie è un misto di underground torinese, incenso e restauro: si capisce subito che non stiamo entrando in un semplice showroom. Stiamo entrando da STØV. Davanti a noi ci sono una sedia a dondolo a quadretti e una poltrona in pelle e tutto intorno, in ogni angolo, arredi originali degli anni ‘50, ‘60 e ‘70 provenienti dalla Danimarca: cassettiere, scrivanie, sideboard, specchi, tante altre sedie, tutti rigorosamente in legno di teak, rovere o palissandro. 


Molti sono in partenza per destinazioni diverse: spesso i pezzi rimangono qui per poco e bisogna affrettarsi all'acquisto. Paolo ci sorride dietro la barba folta e, brandendo sempre il suo fidato cacciavite, comincia a raccontarci il suo progetto con una parlantina vivace.
Come e quando è nata l’attività? « STØV in danese significa polvere. La scelta di questo nome non è casuale tutto quello che facciamo è legato alla pol…

Ultimi post

Casa&Bottega | un progetto per ripartire

Elenco semiserio di risorse online per architetti in quarantena, e non solo

The Quarantine diary | episodio zero

The Quarantine Diaries

il senso della #palettedioggi

La nico c. ambassador per homi

La casa dei Millennials? Istruzioni per l'uso

Le tendenze di Homi 2020 e la tavola delle feste