Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

Parquet amore mio

Non c’è che dire se ci cammini sopra scalzo, almeno una volta, lo desidererai per tutta la vita: parliamo di parquet. Sono cresciuta in una casa in cui non c’era il parquet. A casa dei nonni  invece si! Ed è li che devo aver ricevuto l’imprinting. Una sensazione magica che sta a cavallo tra le papere di Konrad Lorenz e lo sguardo dei vampiri di Twilight. Insomma incanto, amore a primo tocco, calore. Elastico, confortevole, esteticamente prezioso, oggi il parquet entra nei miei lavori con una certa prepotenza. Se si vuole dare una marcia in più ad un interno è necessario e forse imprescindibile adoperarlo. Ma quale può essere il parquet giusto? Domanda difficilissima perché le variazioni sul tema sono numerose. Certamente incide il gusto personale nella scelta, ma prima ancora ci sono la tecnica, l’economia e la funzione. Proverò a spiegarvi perché, muovendomi tra le categorie più importanti che ruotano intorno al tema del parquet.
I tipi Il primo spartiacque che si incontra nella scelt…

Ultimi post

Masterporte | un serramento in legno è la scelta giusta

Il Millennial pink è l'antitesi del rosa confetto

Pungente apre le porte all'interior design

Il nuovo showroom della casa delle lampadine. un percorso tra forma e colore

Sette case per sette modelli: Il nuovo catalogo ikea 2019

Potere al vinile: i tappeti di Huella deco

Il ritorno della graniglia: tutti pazzi per il terrazzo style