Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

Il Millennial pink è l'antitesi del rosa confetto

Il rosa non è più il colore delle bambinette che odiavamo da piccole (io in particolare sono sempre stata un maschiaccio con le mani sempre sporche di colori), è un colore che ha origini piuttosto antiche eche è riuscito ad affermarsi come riferimento di una generazione genderless. Nelle prossime righe vi racconterò cos'è il Millennial Pink e come si sta impadronendo di tutto!
Occhio a non chiamarlo rosa confetto. Direi piuttosto che si tratta del suo opposto, non tanto per cromatismo, quanto per diffusione e applicazione. Non è il colore del bon ton, anzi è il colore di una generazione che non vuole più essere circoscritta da preconcetti e che quindi inonda di rosa tutto ciò che la circonda: moda, design, tecnologia. Ma perché e come è tornato così alla ribalta. Alcuni ritengono che molto si debba al film Grand Budapest Hotel di Wes Anderson, in cui questo colore era il padrone della color correction (persino l'Hotel era un tripudio di rosa), mentre secondo altri l’ascesa è …

Ultimi post

Pungente apre le porte all'interior design

Il nuovo showroom della casa delle lampadine. un percorso tra forma e colore

Sette case per sette modelli: Il nuovo catalogo ikea 2019

Potere al vinile: i tappeti di Huella deco

Il ritorno della graniglia: tutti pazzi per il terrazzo style

Il Bocuse d'Or. Che meraviglia!

quin 26